Fino a 8.100 euro a fondo perduto per promuovere la capacità innovativa e tutelare il patrimonio di proprietà intellettuale

 

Regione Lombardia ha lanciato il “Bando Brevetti 2023”, con lo scopo di sostenere le PMI e i liberi professionisti lombardi nell’ottenimento di nuovi brevetti europei e internazionali o estensione degli stessi.

 

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria è pari a 2,5 milioni di euro a valere su risorse finanziarie del Programma Regionale FESR (PR FESR) 2021-2027

 

Chi può partecipare

Sono soggetti beneficiari del bando le MPMI e i liberi professionisti con sede in Regione Lombardia.

Caratteristiche dell’agevolazione

L’agevolazione offerta dal Bando Brevetti 2023 si presenta come un contributo a fondo perduto, erogato sotto forma di una somma forfettaria.

Di seguito sono elencati i dettagli relativi alle diverse tipologie di brevetti e agli importi corrispondenti:

La percentuale del contributo concedibile è pari all’80% dei costi forfettari, con una maggiorazione del del 10%, per i soggetti beneficiari che si impegnano ad acquisire entro il termine per la presentazione della rendicontazione, una certificazione (non posseduta al momento della presentazione della domanda di partecipazione al bando) di sistemi di gestione ambientale e/o energetica e/o di processo o prodotto (ad esempio registrazione EMAS, certificazione ISO 14001e ISO 50001, marchio Ecolabel) da attestare mediante la presentazione di documentazione rilasciata da ente accreditato.

 

Progetti finanziabili 

La misura finanzia i progetti che prevedono le attività preliminari al deposito di domande di brevetto di un’invenzione industriale a livello europeo o internazionale o estensione di domande precedentemente depositate presso l’UiBM (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi) e successivamente estese a EPO (European Patent Office) o WIPO (World Intellectual Property Organization) fino all’ottenimento di un rapporto di ricerca da parte dell’organo competente.

Il deposito della domanda di brevetto o di estensione del brevetto presso l’organo competente (EPO, WIPO), l’emissione del rapporto di ricerca da parte dell’organo competente e la rendicontazione del progetto devono avvenire entro 24 mesi dalla data di pubblicazione del decreto di concessione, salvo proroga motivata di massimo 6 mesi.

Gli interventi devono essere realizzati nell’ambito territoriale lombardo e portare un valore aggiunto in almeno una delle Macro- tematiche della Strategia di Specializzazione Intelligente per la Ricerca e l’Innovazione di Regione Lombardia S3 2021 – 2027 (dettaglio nell’allegato).

 

Tempistiche di ammissibilità

Per poter ottenere l’agevolazione devono essere rispettate le seguenti tempistiche:

  • la nuova domanda di brevetto presso EPO o WIPO deve essere presentata a partire dal 25 settembre 2023;
  • l’estensione della domanda di brevetto presso EPO o WIPO deve essere presentata a partire dal 25 settembre 2023 purché la domanda di brevetto oggetto dell’estensione sia stata depositata presso lo UiBM entro i 12 mesi antecedenti, ossia dal 25 settembre 2022

 

Termini di presentazione

La domanda potrà essere presentata sulla piattaforma Bandi On Line a partire dalle ore 10.30 del 25 gennaio 2024 e fino ad esaurimento della dotazione finanziaria e comunque non oltre le ore 12.00 del 26 luglio 2024.

La misura prevede una procedura valutativa a sportello in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande.

LINK E RIFERIMENTI

https://www.finlombarda.it/finanziamenti-e-servizi/finanziamenti/imprese/investimenti-ricerca-sviluppo-e-innovazione/bando-brevetti-2023

 


  Commenti disabilitati su Bando Brevetti 2023
164